Rss Feed Tweeter button Facebook button Linkedin button Youtube button

Telemedicina

La telemedicina è uno scambio di informazioni che consente di eseguire una prestazione sanitaria tra paziente e professionista anche se non si trovano nello stesso luogo. Grazie alla tecnologia avanzata è stato possibile applicare nuovi sistemi informatici nella medicina, per mezzo dei quali si possono scambiare dati, immagini, suoni e applicare diagnosi e terapie corrette. La telemedicina è quindi un valido strumento di collegamento tra le varie infrastrutture pubbliche e private, e si prevede nei prossimi anni un servizio più accessibile e più organizzato.

Campi della telemedicina

L’applicazione della telemedicina si estende continuamente in vari campi, dalla dermatologia alla cardiologia, dalla radiologia alla ginecologia, fino a diventare un valido aiuto in qualsiasi branca della medicina per migliorare assistenza e servizi. Con l’applicazione della telemedicina è possibile eseguire una diagnosi in tempi record, e attuare una terapia valida ed efficace specialmente in soggetti lontani da strutture sanitarie o in caso di anziani impossibilitati a muoversi. Inoltre, le informazioni recepite permettono una condivisione delle cartelle cliniche completa tramite il videoteleconsulto, con dati e tracciati che si possono vedere in tempo reale.

La telemedicina al servizio del sistema assistenziale

Lo sviluppo e l’applicazione della telemedicina consente anche di migliorare il nostro sistema assistenziale. Ad esempio è possibile creare una rete telematica tra le strutture sanitarie e accedere alle prenotazioni, ai posti letto disponibili, alle cartelle cliniche, per ridare fiducia al cittadino e operare con la massima trasparenza. Tramite le tecnologie informatiche è possibile migliorare la salute del paziente migliorando i servizi, tra i quali garantire l’assistenza di specialisti dando la possibilità di essere curati a domicilio, controllare e seguire il paziente in modo da assumere un atteggiamento positivo, mantenere la privacy tra paziente e medico. Per ottenere tutto questo, è necessaria una formazione continua di medici e infermieri e ridurre notevolmente i costi di ambulanze e ambulatori. Anche la riduzione del trasferimento dei pazienti consente un notevole risparmio di risorse economiche, e la cura a casa è positiva per lo stato psicologico che contribuisce ad accelerare la guarigione.

Telemedicina ovunque

Grazie a particolari attrezzature biomediche di ultima generazione, dotati di videocamera, è possibile rilevare i dati sulla propria salute in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo, anche durante un viaggio. E’ dunque chiaro che la telemedicina aumenta il benessere dei pazienti tramite la prevenzione, e infonde tranquillità perché segue il paziente ovunque, risolvendo immediatamente ogni problema e supportandolo con la cura adeguata.

Teleriabilitazione

Negli ultimi anni ha preso piede un progetto di teleriabilitazione che ha permesso a molte famiglie con in casa un proprio familiare colpito da ictus, di godere dei vantaggi della riabilitazione a distanza. Il progetto “Riabilitazione Ictus in Famiglia®” che ha reso possibile ciò che fino a qualche anno fa sembrava impensabile, cioè che anche la riabilitazione potesse essere fatta a distanza, offre alle famiglie attraverso un corso multimediale per apprendere gli esercizi più adatti per la cura dell’ictus del proprio familiare e di essere seguiti periodicamente dallo specialista, sia “live” tramite videoconferenza, sia attraverso assistenza indiretta attraverso mail, telefono e socialnetwork.

Leave a Comment


quattro × 9 =