Rss Feed Tweeter button Facebook button Linkedin button Youtube button

Emiparesi Sinistra

Distinguere l’emiparesi sinistra dall’emiparesi destra, è fondamentale nella fisioterapia dopo ictus. Infatti il lato dell’emiparesi è determinato dall’emisfero cerebrale interessato dall’ictus. In particolare l’emiparesi sinistra è il risultato di un danno cerebrale dell’emisfero destro a causa della maggiorparte delle vie nervose della corteccia cerebrale che hanno un decorso incrociato.

Ai fini della riabilitazione post ictus, è importante distinguere l’emiparesi sinistra da quella destra per il semplice motivo che i due emisferi cerebrali presentano delle caratteristiche ed attitudini singolari, nonostante collaborino e partecipino alle funzioni vitali in modo intimo ed indissolubile. Questo è il motivo per il quale nel progetto riabilitazione ictus in famiglia sono presenti 2 Video Guide distinte: per permettere di affrontare le caratteristiche specifiche di ciascuna emiparesi.

Per una lettura più approfondita abbiamo messo a disposizione le prime 4 lezioni della Video Guida Digitale recupero emiplegia sinistra.

Come sappiamo in linea generale una lesione cerebrale comporta una alterazione dei processi cognitivi che partecipano al movimento. Mentre nello specifico possiamo individuare nei casi di emiparesi sinistra le seguenti alterazioni specifiche che potrebbero presentarsi in misura variabile che partecipano al deficit motorio e alla comparsa di spasticità:

  • Disturbi dell’attenzione
  • Disturbi della Percezione
  • Difficoltà di apprendimento
  • Alterata programmazione del movimento
  • Alterazione della linea mediana
  • Disturbi del comportamento
  • Alterata consapevolezza

Appare chiaro che tali alterazioni devono essere considerate nella fisioterapia dopo ictus, attraverso un approccio riabilitativo che sia in grado di migliorarle per poter incidere su quello che è il risultato finale del recupero del movimento del paziente con emiparesi sinistra. Una riabilitazione rivolta al solo rinforzo muscolare o alla stimolazioni dei riflessi non può che essere parziale di fronte alla reale necessità del paziente che in seguito ad ictus abbia sviluppato una emiparesi sinistra.
Per questo la scelta riabilitativa ad oggi più indicata è la riabilitazione neurocognitiva, in grado di coinvolgere i processi cognitivi che partecipano al movimento, attraverso esercizi costruiti sul singolo paziente e sulle sue specifiche caratteristiche.

Tra le caratteristiche più rilevanti che potrebbero presentarsi con una emiparesi sinistra troviamo:

  • Eminattenzione
  • Anosognosia

Che fanno capo rispettivamente ai disturbi dell’attenzione, della percezione e all’alterata consapevolezza.

Troverete maggiori informazioni sull’emiparesi sinistra e gli esercizi da proporre nelle lezioni della Video Guida Riabilitazione ictus in famiglia recupero emiplegia sinistra.

Leave a Comment


tre + = 4